Pillole di Vita: La Cartomante

Sono tornato!

Rieccoci qui, ammetto di aver abbandonato il mio blog per concentrarmi sul progetto di Horror Cultura, ma questo diario continuava a chiamarmi. Per quanto tempo ancora potevo far finta di nulla?

Dall’ultimo aggiornamento sono cambiate tante cose, sono usciti tre racconti in altrettante raccolte e il mio nuovo romanzo ha finalmente trovato casa!

Prometto che questo week end vi aggiornerò su tutto!

Ho deciso però di aprire una piccola rubrica e parlarvi di quelle persone che incontri una sola volta nella tua vita ma che, in un modo speciale, riescono a cambiartela.

giacomo-ferraiuolo

Oggi vi parlo della Cartomante.

Festa della Madonna, Nettuno (RM), maggio, 2014, ero insieme al mio compagno e a un’amica, tra fuochi d’artificio, zucchero filato, stand gastronomici e di dolciumi vari, li convinco ad abbandonare la festa per respirare un po’ d’aria. Ci spostiamo in una stradina secondaria, al buio.

Un momento di pausa dalla frenesia e l’euforia della festa. Mi accendo una sigaretta e poco più avanti la vedo.

La Cartomante.

Una ragazza dai lunghi capelli castani, vestita come una gitana, aveva con sé un tavolino e due sedie, di quelle piccole e scomode, indicate più per bambini di sei anni piuttosto che per adulti. Era avvolta da un’aura diversa.

Ci guardiamo e, lasciando indietro i miei compagni, mi avvicino a lei. Qualcosa mi diceva che dovevo raggiungerla e parlarle, e forse la stessa voce le stava dicendo la medesima cosa.

giacomo-ferraiuolo

L’incontro, la magia.

Si alza anche lei e mi viene incontro, mi stringe la mano e mi parla, di me. Mi siedo e mi faccio leggere le carte.

Si crea una connessione strana tra noi, mi sento quasi a nudo davanti a lei, mi sussurra verità inconfessabili e trova la risposta a domande che negli ultimi mesi mi tormentavano.

Le carte hanno parlato e hanno mostrato. Sono passati anni ormai, e spesso ripenso a quella sera, a quello che mi ha detto e a ciò che sto vivendo.

La Cartomante, una volta finito con me, legge le carte al mio compagno, parla di noi, racconta la nostra storia e il nostro futuro, si avvicina alla mia amica, si congratula per una nuova nascita, lei però non lo sapeva ancora.

La sera seguente ritorno lì, per salutarla, trovo un parcheggio vuoto, una pozzanghera di gasolio che riflette le insegne lontane, nessuna gonna lunga o profumo d’incenso, neanche il rumore delle carte che sfregano tra loro.

La Cartomante non c’era più, e da quell’anno, a ogni festa della Madonna mi reco in quella stradina, con la speranza di poterla rivedere e stringerle di nuovo la mano. Se non fossimo stati in tre quella sera, avrei pensato di esser stato sotto effetto di qualche sostanza strana XD e invece lei c’è stata e, da quel giorno, lei c’è sempre. Quando quelle maledette domande tornano a tormentarmi, ripenso a ciò che mi ha detto quella sera e le caccio via.

Cosa mi ha detto?

Non vi dirò cosa mi ha detto nello specifico, ma vi lascio il suo messaggio:

Quando avete queste domande o state vivendo una situazione non molto piacevole che continua a distruggervi, ricordate che non è la situazione in sé che vi sta trascinando nell’oscurità, ma voi che glielo state permettendo.

Quando i vostri obiettivi vi sembrano sempre più lontani, basta canalizzare tutte le energie pensando e rimuginando sul perché sono lontani, bisogna concentrarsi su come raggiungerli.

Ed è proprio quello che ho fatto io da quella sera. Ora, leggerle così, vi sembreranno delle ovvietà, invece soffermatevi un attimo e pensate a tutte le volte che avete gettato la spugna credendo di ‘non potercela fare‘, oppure avete abbandonato un progetto perché vi sembrava irrealizzabile. Tutte le vostre energie sono state canalizzate nella direzione sbagliata. Ammetto di averci messo un po’ prima di entrare nello ‘stato mentale‘ giusto, ma da allora è diventato un po’ il mio mantra.

Cartomante, non ti ho più rivisto, ma grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: