Another Life: Tra isterismo & imprecazioni

Da amante del filone fantascientifico nato con Alien, (leggasi alieni cattivi, situazioni adrenaliniche, claustrofobia, astronavi), non potevo perdermi la nuova serie originale di Netflix: Another Life.

Link Netflix.

Another Life, Netflix, Alien
Poster della serie tv

La trama è molto semplice e lineare:

Un artefatto alieno, dalle sembianze di una grande montagna di cristalli, atterra sulla Terra, il governo seleziona un gruppo di scienziati per raggiungere il pianeta madre di questo oggetto alieno e dare risposte al genere umano.

Fin qui tutto bene.

I primi problemi cominciano però sin dal primo episodio:

La crew incaricata di intraprendere questo viaggio intergalattico ha a capo il generale Niko, che sembra la copia pallida e mal riuscita di Ellen Ripley.

Niko è alle prese con situazioni, a volte spinte fin oltre l’inverosimile, condite con crisi isteriche e bad words quasi senza sosta.

Il resto della ‘banda‘ è composta da ventisettenni con gli ormoni impazziti, crisi nervose e…   irresponsabili.

Il futuro del genere umano è nelle loro mani!

Vedere questa serie tv è un po’ come guardare una parodia della saga di Alien, tra cui, e mi auguro sia voluto, un omaggio alla scena iconica del primo film, quella del ChestBurster quando sono tutti a rifocillarsi attorno al tavolo.

Chestbusters - Alien - Another Life
La scena del ChestBurster in Alien (1979)

Ho dato fiducia a questa serie tv, cercando di mantenere alto il livello di concentrazione.

Sono arrivato all’episodio 7 di 10 e la situazione disastrosa non cambia.

Anche le scene ambientate sulla terra con il marito di Niko e la blogger/giornalista/influencer, interpretata dalla grande Selma Blair, vanno avanti senza grandi pretese.

Another life, Netflix
Selma Blair

Una serie che si lascia guardare, piena di cliché e riferimenti a tutto ciò che abbiamo già visto.

Una serie creata da Aaron Martin, già creatore della bellissima Slahser.

Un prodotto commerciale con ampio margine di miglioramento.

Non funzionano le scene più drammatiche, non funziona la disperazione dei personaggi (alle prese con la mancanza d’ossigeno, un morbo assassino, i motori che esplodono, insomma in ogni puntata ce n’è una, hanno tanto per cui essere disperati!), molte cose non funzionano.

Questo è Another Life: una gita liceale nello spazio tra isterismo e imprecazioni, il tutto condito con ormoni fuori controllo e scelte irresponsabili.

Voto?

2,5 su 5, e sono stato buono!

G.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: