Gianluca Giusti: Sono Fermo, Mi Muovo

Buongiorno ragazzi, oggi parleremo di questo romanzo di Gianluca Giusti: Sono Fermo, Mi Muovo.

15327661_10210595864873768_1593265018_n

Quarta di copertina:

Un uomo che si muove nelle strade di una città per una settimana. La sua città. Una descrizione magistrale, dove il cammino alterna riflessioni profonde a fatti di vita vissuta; uno stop and go che ti segue rigo dopo rigo, pagina dopo pagina. Un saliscendi nelle increspature di una anima tormentata che sprofonda in una soluzione che non arriva. Ma quale sarà la ragione della sua angoscia e perché il tormento affligge il protagonista? Chi lo segue come un’ombra e perché, è lì con lui? Per scoprirlo serve arrivare alla fine, passando dal suo ritmo serrato, ironico e avvincente al termine del quale arriverà puntuale, la sorpresa finale.

Interessante vero? Che ne dite se andiamo a leggere anche qualche estratto?

Riprendo a muovermi, e
mentre mi muovo cammino, sfiorando le cose. Hai presente
quando si sfiorano delicatamente quelle eleganti tende fatte
in tubuli di cristallo colorati? Quelle che quando le tocchi
non fanno rumore ma suonano. Io faccio lo stesso.
Tengo la sinistra mentre avanzo lentamente.

Primo capitolo lunedì: strane regole d’ingaggio

Da una parte l’antico portone, di fronte a me il circolo del tennis e,
a fare la guardia lassù, Montecatini Alto, la nostra frazione
medievale. Sembra sorgere su un catino rovesciato e sopra
le nostre teste sorveglia non solo la città ma tutta la valle.
Il borgo ha una caratteristica: hai presente quei quadri tipo
la Gioconda o i cartelloni del cinema dove la figura ritratta
sembra che ti segua con lo sguardo quando la osservi da
diverse angolazioni? Qui succede la stessa cosa. Ovunque tu
sia, vedi sempre Montecatini Alto. Ti segue, ti accompagna
e ti ricorda che sei in un posto speciale.

Secondo capitolo martedì: dove tutto comincia

È quasi sera ed è tutto molto bello.
La Basilica si prepara per la messa serale. Il via vai
in movimento perenne e il freddo mi prendono alla schiena.
Ma a un certo punto succede qualcosa di strano. Wilson si
allontana discretamente. Cala il silenzio, le persone scompaiono
e una luce incredibile prende possesso di tutto. Senza
abbagliare, senza dare fastidio alcuno, riempie lo spazio
circostante di una fenomenale tranquillità; la temperatura si
alza. Per quanto stravagante sia, questa nuova e inaspettata
condizione non mi fa paura, anzi il contrario; c’è solo una
forza potente che comincia a farsi strada: devo chiudere gli
occhi. Non posso vincerla quindi non mi oppongo, chiudo
gli occhi e mi rilasso, fatto questo mi sento ancora meglio.
Sono fermo, ben piantato a terra a gambe divaricate, resto
in attesa, qualcosa dovrà pur succedere. Se c’è da aspettare
aspetto, tanto non ho nessuna fretta. E qualcosa succede.

Capitolo quarto giovedì: libero nel centro

 

Chi è Gianluca Giusti, l’autore del libro?

Gianluca Giusti Montecatinese doc, nasce nel 1964 in una clinica in pieno centro cittadino.
Informatore scientifico del farmaco dal 1990, è scrittore e autore per passione.
Gianluca è alla sua quinta pubblicazione, ed alla seconda esperienza con La Caravella edizioni dopo: Cuba istruzioni per l’uso.

Ragazzi continuate a seguire il blog tour inerente a  Sono Fermo, Mi Muovo per l’estrazione di alcuni premi, e io direi anche che questo libro una letta la merita 😉 Non lasciatevelo scappare!

G.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: